Locorotondo: Benito Mussolini resterà cittadino onorario, respinta la mozione del Movimento 5 stelle. Lotito: “Vergogna infinita”

/ Autore:

Politica


Il Consiglio comunale di Locorotondo ha deciso di non togliere, quindi di confermare, la cittadinanza onorario a Benito Mussolini, o meglio, la maggioranza, composta da Fratelli d’Italia e civiche di destra, ha respinto entrambe le mozioni del movimento 5 stelle che chiedevano proprio la revoca della cittadinanza onoraria a Mussolini e di cancellare l’intitolazione di strade a gerarchi fascisti nel paese, ad esempio via Italo Balbo.

In consiglio sono state rilette le motivazioni adottate nel 1924 per concedere la cittadinanza onoraria a Mussolini. “Michele De Giuseppe, consigliere di maggioranza, ha letto la delibera del 1924 in pieno stile fascista – denuncia Fabio Lotito, capogruppo del Movimento in consiglio comunale a Locorotondo – una vera e propria apologia del fascismo in consiglio comunale. In tutto questo il sindaco Antonio Bufano non ha detto nulla al riguardo“.

Il consiglio comunale, – attacca ancora Lotito – nelle persona di Antonio Bufano, Michele Degiuseppe, Ermelinda Prete, Paolo Giacovelli, Donato Pinto, Vito Speciale, Mariangela Convertini, Francesco Francesco Forlàn Caramia, Luca Demichele, Angelo Palmisano, Rossella Piccoli Rossella, Martino Santoro, ha confermato la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini, votando contro la revoca. Questa la dimostrazione pratica che le braccia tese, le immagini dei comitati elettorali e tanto altro non sono folclore ma sentimenti veri, mi dispiace solo per chi ancora una volta non ha saputo distinguersi e si è adeguato. Vergogna infinita”.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?