Il gruppo FAI dei trulli e delle Grotte: apre al pubblico Masseria Ferragnano

/ Autore:

Cultura


Il Gruppo FAI dei Trulli e delle Grotte ha ampliato quest’anno il proprio raggio di interesse e di azione, volgendosi ad un contesto territoriale più ampio, che comprende ora i paesi di Alberobello, Castellana, Locorotondo, Noci, Putignano e Turi.

E, – in occasione della 10^ edizione delle Giornate FAI d’Autunno –   ha voluto “puntare i suoi fari” sul complesso di Masseria Ferragnano – in area di Locorotondo –   testimone di un ’ eccezionale realtà pugliese lunga più di quattro secoli, per raccontare l’anima di un Territorio che ha saputo far tesoro di un cospicuo lascito privato, trasformandolo in un’occasione di crescita e benessere per una intera comunità.

Il percorso di visita rappresenta un momento di riflessione sui grandi temi attuali della tutela e della valorizzazione del patrimonio storico-artistico e paesaggistico, della biodiversità e della sostenibilità ambientale, in perfetta sintonia con gli obiettivi del FAI – Fondo Ambiente Italiano, una fondazione senza scopo di lucro, sorta nel 1975 con l’intento di promuovere l’educazione e la sensibilizzazione della collettività alla conoscenza, al rispetto e alla cura dell’arte e della natura e l’intervento sul territorio in difesa del paesaggio e dei beni culturali italiani.

I Volontari del FAI ed i giovani Ciceroni del Polo Liceale Majorana Laterza, in collaborazione con le guide della Pro Loco e dell’Info Point di Locorotondo vi accompagneranno lungo un interessante percorso, che avrà inizio davanti all’antico casino ottocentesco e proseguirà nel piccolo agrumeto annesso alla masseria, per giungere al giardino storico dove gli esperti dell’associazione culturale Valle d’Itria Bonsai mostreranno la loro collezione. Il giardino monumentale è uno dei rari esempi di giardino all’italiana nel meridione, disegnato a pianta rettangolare e dotato di otto aiuole simmetriche, circondate da siepi di bosso, al centro delle quali è presente una fontana. Lungo i viali, il giardino è adornato da panche, colonnati e da un arredo scultoreo baroccheggiante composto da busti allegorici.

A seguire, docenti e studenti dell ’ I.I.S.S Basile Caramia Locorotondo e Alberobello e gli esperti del CRSFA (Centro di Ricerca, Sperimentazione e Formazione in Agricoltura) guideranno i visitatori alla scoperta del Museo diffuso della Biodiversità con un esclusivo percorso tra i campi di conservazione del germoplasma.

I visitatori potranno altresì partecipare a laboratori di analisi sensoriale – a cura della Fondazione ITS Agroalimentare Puglia e dell’IISS – dei prodotti della biodiversità frutticola e viticola della collezione regionale.

Dopo una breve passeggiata nel paesaggio ottobrino tra le vigne e gli ulivi, si giungerà all’antica neviera, tra le più grandi del territorio e recentemente restaurata, per chiudere infine la visita nella cantina storica.

Le visite si svolgeranno – in totale sicurezza e in conformità alla normativa COVID – sabato 16 e domenica 17 ottobre Masseria Ferragnano –  Via  Cisternino, 281 Locorotondo Orari:     Mattina  :      10 – 12,30      Pomeriggio : 15 – 17,30

prenotazione online al www.fondoambiente.it/il-fai-grandi-campagne/giornate-fai-autunno/

Informazioni: trulligrotte@gruppofai.fondoambiente.it – cell 3470037691

Patrocinio Comune di Locorotondo e Fondazione ITS

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?