Locorotondo: tutto pronto per il rinnovo del Sindaco e del Consiglio Comunale delle ragazze e dei ragazzi

/ Autore:

Politica


L’Istituto Comprensivo Statale “Marconi Oliva” di Locorotondo ha un nuovo Sindaco delle ragazze e dei ragazzi, a seguito delle elezioni per il rinnovo del Consiglio Comunale delle ragazze e dei ragazzi svoltesi giovedì 5 maggio 2022. Importante è stato il lavoro preliminare da parte dei docenti che hanno analizzato la funzione dell’assise comunale di un paese confrontandola poi le funzioni del Consiglio Comunale dei ragazzi. Gli studenti delle classi quarte della scuola primaria e a quelli della scuola secondaria di primo grado hanno così avuto tutti gli strumenti per poter creare delle liste, stilare un programma e riprodurre un logo che meglio rappresentasse ciascuna lista. Questo percorso è poi sfociato nelle candidature e poi elezioni dei vincitori.

Il nuovo sindaco eletto è Michele Latorre ed il Consiglio sarà composto dai seguenti consiglieri: Antonio Potenza, Thomas Giacovelli, Giorgia Spalluto, Andrea Mucchio, Francesca Fumarola, Daniele Semeraro, Claudia Tinella, Miriam Curri, Carlotta Coce, Francesca Palmisano, Giorgio Zanzariello, Antonio Lucarella, Daniela Colucci, Francesco Montanaro, Federico Cito, Angelo Biancofiore, Antonio Maria Pio Giorgio, Donato Olice, Lorenzo Zara e Felice Christian Nappi.

“Essere coscienti delle proprie potenzialità e creare che il mondo possa migliorarsi è un buon punto di partenza – sottolinea l’Assessore alla Pubblica Istruzione Ermelinda Prete. Questa è una opportunità doppia: per i nostri piccoli cittadini per dar voce alle loro prospettive e intuizioni, poiché solo attraverso la loro voce e pensiero si può migliorare il volto della società, e per noi di ascoltarli e vedere attraverso i loro sogni la comunità. Rappresenta un percorso di crescita personale per i nostri ragazzi da affrontare sotto la guida costante dei loro docenti, che ringrazio per l’encomiabile lavoro che svolgono quotidianamente. Buon lavoro a tutti!”

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?