Ceglie Messapica. Centro risvegli, Caroli chiede lumi in Regione: cantiere ancora inesistente

Centro risvegli Ceglie Messapica. Caroli: un mistero l’inizio dei lavori. Palese e Roseto vengano a riferire in commissione. Il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Luigi Caroli, ha chiesto l’audizione per capire cosa blocca l’inizio del cantiere:

“La Regione degli annunci colpisce ancora! Nel giugno del 2021 l’allora direttore generale della Asl di Brindisi, Pasqualone, annunciò che la Giunta regionale aveva stanziato 10 milioni di euro per la realizzazione del Centro Risvegli a Ceglie (delibera n. 826/2021-importo 9.993.085). Francamente un motivo personale anche di orgoglio, visto che il lungo iter ho iniziato a seguirlo come sindaco, ma anche dell’intera cittadina messapica e per il territorio brindisino e per l’intera Puglia, in quanto sarà un punto di riferimento essenziale per l’utenza regionale e del Mezzogiorno d’Italia.

“Ma si sa una cosa è l’annuncio, l’altra, poi, è la realizzazione per cui dopo più di un anno e mezzo da quell’annuncio il cantiere non c’è ancora: a maggio scorso è stata indetta la gara e per il 4 luglio era in programma l’apertura delle offerte per l’affidamento dei lavori di realizzazione del Centro risvegli. Ma sono passati sei mesi e sull’inizio di lavori regna il più grande mistero.

“Per questo motivo ho chiesto l’audizione dell’assessore alla Salute, Rocco Palese, del direttore generale della Asl, Flavio Roseto, e del RUP Sergio Rini per fare chiarezza sull’iter e sul futuro dell’importante struttura sanitaria.”

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.