Martina calcio: pareggio amaro e pioggia di critiche. I Presidenti scrivono ai tifosi delusi

Giornata infrasettimanale amara per il Martina calcio che, nella bellissima atmosfera del Tursi, con lo spettacolo delle due tifoserie da sempre gemellate e amiche, si dispera per aver perso altri due punti che, in una classifica così corta, avrebbero fatto la differenza.

Il Nardò, in 10 contro 11, è riuscito a pareggiare all’ultimo minuto una partita con avara di emozioni in campo. Gara bloccata nel primo tempo con pochissime azioni pericolose e un secondo tempo di attesa per il Martina che invece di aggredire l’avversario, soprattutto dopo l’espulsione di Gennari al 24’del secondo tempo per doppia ammonizione, ha deciso di tirarsi indietro a difendere il vantaggio. Gli unici a vincere ieri sono stati i tifosi, di entrambe le squadre.

L’amarezza in casa biancazzurra è tanta, soprattutto perché il Martina non è nuovo a questi cali di tensione, quest’anno ha subito la stessa sorte nella partita contro il Casarano, sempre in 10 contro 11 e sempre in casa, ma anche l’anno scorso è successo in diverse occasioni. A fine campionato furono tantissimi i punti persi nei minuti finali per disattenzioni e cali di tensione.

L’atmosfera intorno alla squadra non è serena, questi due pareggi casalinghi, ma anche la sconfitta subita in trasferta contro il Gelbison, hanno minato un po’ le sicurezze non tanto della squadra, ma di chi attorno credeva che il Martina fosse la nuova corazzata invincibile del Girone H del campionato di Serie D. Pareggiare contro il Casarano, che ieri ha fermato anche la capolista Fasano, e il Nardò, ritenuta tra le più forti del girone, non può essere una cosa negativa, anche se resta l’amaro per come si è arrivati al pareggio. Ma se contro il Casarano il Martina meritava sicuramente di più ieri contro il Nardò, per quanto visto in campo anche in superiorità numerica, non meritava di vincere.

Le critiche però sono piovute copiose contro squadra, allenatore e singoli giocatori ritenuti colpevoli e non all’altezza. Critiche ritenute eccessive da parte della società che ieri, subito dopo la conferenza stampa, ha deciso di farsi sentire attraverso una lettera scritta dai due soci Lacarbonara e Soldano e indirizzata a tutti i tifosi martinesi. L’intento non era soltanto spegnere sul nascere le polemiche, ma ridare entusiasmo a tutto l’ambiente.

Carissimi tifosi – scrivono i due presidenti -, la partita di oggi ha suscitato reazioni intense e capiamo la delusione che molti di voi sentono dopo il pareggio contro una squadra di grosso calibro come il Nardò. Solo qualche mese fa, un risultato del genere sarebbe stato accolto con entusiasmo, segno evidente della crescita esponenziale che abbiamo vissuto. Oggi, a soli tre punti dalla vetta, ogni passo falso sembra più pesante, ma è proprio questa aspettativa a dimostrare quanto siamo cresciuti. Le vostre critiche sono il riflesso di una fiducia acquisita, la consapevolezza che possiamo competere con i giganti. E nonostante il pareggio, non abbiamo che orgoglio per il nostro team: abbiamo tenuto testa a un avversario formidabile e questo è il vero metro di quanto siamo forti.”

Insieme – si legge ancora-, continueremo a lottare per ogni punto, per ogni partita, perché abbiamo dimostrato di poter aspirare al massimo. Andiamo avanti convinti della bontà del nostro progetto, confermato dalla vostra “delusione” dopo un pareggio contro una delle big del Girone H e dopo un terzo posto in piena corsa per quello che è il nostro obbiettivo.

in conclusione si legge: “Agli stessi tifosi diciamo che chi pensava fosse tutto semplice, forse, si sbagliava, ma chi invece ha voglia di lottare con noi per continuare o coltivare questo sogno contro tutto e tutti ci segua. Noi siamo sempre più convinti di avere il CORAGGIO DI SOGNARE. FORZA MARTINA!”.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Una risposta a “Martina calcio: pareggio amaro e pioggia di critiche. I Presidenti scrivono ai tifosi delusi”

  1. Avatar Antonio Scialpi
    Antonio Scialpi

    forza Martina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.