Festa dell’Unità della Valle d’Itria. Tutto pronto per la prima edizione

L’Estate militante del Partito Democratico trova il proprio compimento nell’ormai imminente Festa dell’Unità della Valle d’Itria. Ieri sera, alle ore 19:00, presso gli Orti del Duca di Martina Franca – alla presenza del sindaco di Martina Franca, Gianfranco Palmisano, e del sindaco di Cisternino, Enzo Perrini – le segretarie di circolo e i segretari provinciali PD hanno indetto una conferenza stampa partecipata e hanno illustrato il programma di questa prima Festa dell’Unità itinerante (8-13 agosto 2023) che abbraccerà tre comuni della Valle d’Itria: Martina Franca, Locorotondo e Cisternino.

Ad aprire le danze sarà proprio la città del Festival (8-9 agosto, presso la Villa comunale di Martina Franca). L’8 agosto (ore 19:00) i tre sindaci di Martina Franca, Locorotondo, Cisternino e l’ex sindaco di Martina Franca, Franco Ancona, dialogheranno sul progetto dell’Unione dei Comuni: una necessità sempre più urgente per creare una rete tra le diverse amministrazioni del territorio. Alle ore 20:30 il vice-sindaco di Martina Franca, Nunzia Convertini, e Ilaria Papa (Ricercatrice ed esperta in Governance Culturale) dialogheranno con Leonardo Palmisano, autore del libro “Mediterranea”. Alle ore 22:00 la serata si concluderà con Dario Maltese e il Trio sulle note di De André. Il 9 agosto, alle ore 19:30, la Consigliera comunale di Martina Franca, Mary Montanaro, modererà l’incontro “Quale agricoltura e quale strategia per il futuro” con i preziosi interventi di Luca Lazzaro (Presidente Confagricoltura Puglia), Francesco Paolicelli (Consigliere regionale PD) e Donato Pentassuglia (Assessore all’Agricoltura della Regione Puglia).  La serata martinese si concluderà con Franco Speciale Live Band “A tempo nel tempo, musica e canzoni”.
Sarà infine presente una rappresentanza di mercati della terra, presidio “Slow Food” in entrambe le serate martinesi.

Il 10 agosto, la Festa dell’Unità si sposterà nella Villa comunale di Locorotondo. La serata sarà inaugurata alle ore 19:00 con le note di Teodoro Custodero e Dario Antonelli. Alle ore 19:30 si parlerà di “Giovani e Sud: due sfide europee” con gli autorevoli interventi di Brando Benifei (Capodelegazione PD al Parlamento Europeo), il sindaco di Bari Antonio Decaro (Presidente ANCI) e la deputata PD Rachele Scarpa. Alle ore 21:30 cittadini, militanti e simpatizzanti assisteranno al reading di poesie “Qui l’aria brucia” di Maria Nardelli, con la partecipazione di Teodoro Custodero e Dario Antonelli. L’11 agosto, alle ore 19:30, si discuterà di “Politiche di genere. Prospettive e strategie” con Linda Laura Sabbadini (esperta in materia di ricerca e studi di genere), Titti De Simone (Consigliere del Presidente Emiliano per l’attuazione del programma di governo regionale), la sindacalista Antonella Morga (Portavoce dell’Alleanza contro le povertà in Puglia) e Loredana Capone (Presidente del Consiglio Regionale). Alle ore 21:30 la serata si concluderà con lo spettacolo “Viva…le Sante Donne!” di Silvana Topin.

Il 12 agosto la Festa dell’Unità farà tappa nella Villa Comunale di Cisternino. Dopo i saluti iniziali del Direttivo PD di Cisternino, alle ore 20:00 ci sarà Zio Rufus Band, cover di Zucchero Fornaciari. Alle ore 21:00 il segretario provinciale PD Brindisi, Francesco Rogoli, modererà l’incontro tematico “Sanità: quale futuro?” con Lucia Parchitelli (Consigliera regionale e vice-segretaria PD Puglia),il sindaco di Cisternino Enzo Perrini e Giovanni Forte (Segretario Generale SPI-CGIL Puglia). Il 13 agosto il viaggio itinerante terminerà sempre a Cisternino con Freezap Pop/Rock (ore 20:00). Alle ore 21:00 l’incontro conclusivo “L’imposta di soggiorno e le opportunità per lo sviluppo turistico della Valle d’Itria”. A moderare il dibattito sarà la segretaria del circolo PD, Mariangela Rendini, con gli autorevoli interventi del deputato PD Ubaldo Pagano, Angelofabio Attolico (esperto in turismo sostenibile e itinerari culturali), Marialucrezia Colucci (Capo delegazione FAI Brindisi), Pierangelo Argentieri (Presidente Federalberghi Brindisi) e Roberto Pinto (Assessore alla Cultura e ai Turismi di Cisternino).

Spettacoli di intrattenimento, cultura e gastronomia allieteranno l’inizio e la conclusione delle singole serate democratiche e popolari.

In ciascuna delle singole serate della Festa dell’Unità della Valle d’Itria, cittadini, militanti e simpatizzanti potranno aderire e sottoscrivere una petizione indirizzata al governo nazionale per istituire un salario minimo di almeno nove euro all’ora, rifinanziare i fondi di sostegno agli inquilini e proporre un piano per l’emergenza abitativa, stanziare adeguatamente il Fondo di Sviluppo e Coesione, investire nell’edilizia studentesca pubblica e offrire borse di studio adeguate.

La Festa dell’Unità della Valle d’Itria sarà un’occasione per rafforzare la nostra idea di comunità democratica e disegnare il futuro del Sud, non più periferia dell’Europa ma soggetto pensante con un’identità ricca e molteplice, seguendo la lezione del “pensiero meridiano” del compianto sociologo pugliese Franco Cassano.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Una risposta a “Festa dell’Unità della Valle d’Itria. Tutto pronto per la prima edizione”

  1. […] sera il Pd di Martina Franca guidato da Alba Lupoli ha inaugurato la prima edizione della Festa dell’Unità della Valle d’Itria, organizzata coi circoli di Cisternino e Locorotondo. Il primo evento – iniziato con […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.