Furbetti del tagliandino. Da ieri maggiori controlli sulle auto in sosta

/ Autore:

Politica


Un’ora al giorno almeno di controlli sulle auto in sosta. Questa è stata la risoluzione da parte del comando della Polizia Locale in merito alle denunce riportate su questa e altre testate nei riguardi dei cosiddetti “furbetti del tagliandino“. Lo conferma il comandante Egidio Zingarelli: “Ho concordato con un mio ufficiale di dedicare almeno un’ora al giorno per verificare le auto parcheggiate“. Ieri ne sarebbero state controllate venticinque, tutte in regola.

Un risultato ottenuto grazie ai nostri articoli, ma anche un provvedimento di cui i cittadini sentivano il bisogno: controllare il territorio è anche riconoscere dignità alle persone che rispettano la legge.

Abbiamo chiesto al sindaco Franco Ancona come mai Martina Franca non avesse ausiliari del traffico, durante l’intervista in diretta del 6 gennaio. Il primo cittadino ha risposto così: “Sono state individuate delle risorse per l’assunzione degli ausiliari del traffico, ma lo faremo quest’anno. Il comandante ha preferito assumere vigili piuttosto che ausiliari del traffico. Ma noi continuiamo a proporli, perché sono personale dedicato e sono percepiti dai cittadini per la funzione che si sta svolgendo sul territorio“.

Sentito sull’argomento, il comandate della Polizia Locale risponde: “Quando abbiamo assunto gli agenti a tempo determinato avevamo solo duecentocinquanta posti auto a pagamento. Troppo pochi per giustificare gli ausiliari. Per questo ho preferito assumere gli agenti, perché potevano essere utilizzati per diverse funzioni“. La polizia locale è sotto organico, ci sono trentasei agenti per controllare un territorio enorme, e evidentemente non bastano. Spesso si ricorre ai vigili a tempo determinato, ma dopo che tre sono andati via perché hanno ottenuto l’assunzione a tempo indeterminato a Ginosa Marina, non sono stati rimpiazzati.


commenti

E tu cosa ne pensi?