“Il Pug come un documento CIA”. Si dimette il segretario del Pd di Martina Franca

/ Autore:

Società


Maurizio Saiu, segretario del Pd di Martina Franca ha rassegnato le sue dimissioni. Lo ha fatto martedì, comunicandolo per mail al direttivo, quindi prima della scelta di Cervellera di abbandonare il partito di Letta per mettersi in assetto elezioni insieme a Lorenzo Larocca nel movimento di Michele Emiliano CON.

Il motivo delle sue dimissioni è presto detto e le spiega in una chiacchierata fatta con chi scrive: “È impossibile fare politica fuori da Palazzo Ducale”. Ovvero: o sei un eletto o non puoi pensare minimamente di poter fare proposte o progetti. “Il Pug è segreto come un documento della CIA. Lo conosce solo il sindaco e il dirigente”, spiega Maurizio Saiu. E poi: “Gli eletti, tranne Nunzia Convertini, non hanno mai voluto partecipare alla vita attiva del partito”. I partiti, svuotati di senso perché conta ormai solo il consenso personale, vengono percepiti al massimo come fastidi, tanto che il documento principe della città, il Pug, può rimanere quasi secretato in una sola stanza, nonostante su questo, due estati fa, si fosse sollevato un polverone.

Maurizio Saiu, eletto a marzo 2019 con l’obiettivo di avvicinare la politica attiva al lavoro dei consiglieri comunali, alza le mani, sconfitto.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?