Pubblica illuminazione. Provate le nuove lanterne per il centro storico.

/ Autore:

Società



Ecco come potrebbero le nuove lanterne del centro storico di Martina Franca. Il prototipo, realizzato ad hoc da un’azienda che ha restaurato la carcassa di un lanterna originale, è stato appeso per meno di un giorno in un angolo del centro storico di Martina Franca, per permettere alla Sovrintendenza di fare il dovuto sopralluogo.

Ad un anno dall’installazione delle prime lanterne in Largo Cappelletti, che fecero scoprire d’un tratto alla città che le famose lampade del centro storico rischiavano di essere sostituite, sembrano concretizzarsi le promesse fatte dall’assessore ai Lavori Pubblici Gianfranco Palmisano che aveva garantito in più occasioni che si sarebbe fatto di tutto per salvare le storiche lanterne. Il prototipo attende una validazione da parte della Sovrintendenza di Taranto e quindi una stima dei costi. La restaurazione delle vecchie lanterne in ferro non sarà economica, ma si salvaguarderà l’identità della città. L’anno scorso proprio su questo aspetto si è concentrato quel movimento spontaneo di cittadini che ha chiesto a gran voce uno sforzo da parte di Palazzo Ducale di salvaguardare quel pezzetto di storia. La Pro Loco, addirittura, ha realizzato il calendario 2019 proprio sul tema della memoria, con una bella foto di una strada del centro storico di Martina Franca illuminata da una storica lanterna.

Le lampade da sostituire sono circa duecento, ma secondo il Piano Regolatore dell’Illuminazione Pubblica, per arrivare agli standard di legge, se ne dovranno installare molte altre.

La nuova illuminazione della città, a LED, si attende da anni. La sostituzione della lampade e il nuovo impianto, è il frutto di un project financing delle cui origini quasi si sono perse le tracce, ma Martina Franca è una delle poche città del circondario a non aver adattato i propri impianti pubblici alla nuova tecnologia. Finalmente però sembra che si sia fatto un passo avanti.


commenti

E tu cosa ne pensi?